Menù Notizie

Ascoli, Brosco: "Sono diventato un uomo di casa, mi manca la routine giornaliera"

di Christian Pravatà
Fonte: www.ascolicalcio1898.it
Foto Articolo

Riccardo Brosco sta trascorrendo queste settimane di emergenza Coronavirus nel suo domicilio di Grottammare in compagnia della fidanzata Nicole.

Qual è la giornata tipo di Riccardo Brosco nelle ultime settimane?

“Sveglia non troppo presto, colazione, poi preparo il pranzo insieme a Nicole, guardiamo qualche serie TV di Netflix, giochiamo a carte, leggo qualche libro – in questo momento la biografia di Kobe Bean Bryant – nel tardo pomeriggio mi alleno e poi si prepara cena”.

Che allenamenti sta svolgendo?

“I preparatori ci hanno inviato un programma a seconda delle condizioni in cui riusciamo ad allenarci: chi può lavorare solo dentro casa ha più esercizi cardio a differenza di chi ha la possibilità di uscire in giardino. Personalmente faccio due giorni di corsa e uno di forza, in genere inizio alle 17:00 immaginando che, se riprenderemo a giocare, le partite si disputeranno prevalentemente di sera. A Grottammare ho una casa a due piani quindi utilizzo le scale, faccio delle sessioni con corda, elastici, le bottiglie di acqua sono i miei pesi, faccio un po’ di corsetta sotto casa”.

Come è cambiata la sua vita?

“Sono diventato un vero uomo di casa, pulisco, preparo da mangiare, faccio cose che mai avrei pensato di fare, ma questa esperienza mi sta servendo per capire cosa significa stare sempre chiusi in casa

Cosa le manca di più?

“Se parliamo di calcio mi manca molto la routine giornaliera, svegliarmi e andare al campo, staccare il cervello tre ore e poi tornare a casa e rilassarmi. La cosa più brutta è non avere contatti con nessuno, con la famiglia, gli amici, non vedo i miei genitori da due mesi, facciamo le video chiamate, ma non è la stessa cosa. All’inizio dell’emergenza c’è stata un po’ di apprensione per mio padre, che era stato in una spa di Abano Terme e quindi al suo ritorno ha fatto i 15 giorni di quarantena”.

Cosa scrivete in questo periodo nel gruppo whatsapp di squadra?

“Intanto ci sentiamo tutti i giorni, scriviamo cose utili, riguardanti il nostro stato di forma, il lavoro, se e quando riprenderà il campionato; a volte condividiamo anche video simpatici per sdrammatizzare questa situazione”.

Pensa che si riuscirà a terminare il campionato?

“Ritengo che la salute venga prima di tutto e in questo momento stride un po’ parlare di calcio, anche se è sempre stata la passione nazionale ed anche la mia, visto che ne ho fatto un lavoro. La salute ha la precedenza su tutto. Se ci fossero in seguito le condizioni per far proseguire i campionati, penso che giocare ogni tre giorni favorisca le squadre con una rosa più ampia, con calciatori doppi in ogni ruolo; sarà un campionato totalmente diverso. In Cina la vita sta riprendendo pian piano in questi giorni e credo che l’Italia rispetto a loro sia indietro di un mese circa. Vedremo”.

Come e in cosa si sentirà cambiato Brosco ad emergenza finita?

“Sto cogliendo nel profondo le cose più importanti, percepisco con più consapevolezza determinate situazioni e capisco meglio anche la mia ragazza, che sta spesso in casa quando vado ad allenarmi”.

Quando fu rinviata Ascoli-Cremonese si aspettava tutto questo?

“No, assolutamente, all’inizio dell’epidemia molti dicevano che si trattava di un’influenza, ricordo che quel giorno avevamo tutti voglia di giocare. Col senno di poi dico che non si sarebbe dovuto giocare quel giorno e neppure le partite successive. Forse il rinvio di due o tre gare in quella fase ci avrebbe oggi consentito di ricominciare prima. Sono solo mie supposizioni”.

C’è un’immagine che l’ha colpita particolarmente in questo periodo?

“Sì, i mezzi militari in fila per trasportare le bare, immagini molto forti come quelle delle persone intubate”.

Chiudiamo col calcio giocato: qual è la partita che le è rimasta sullo stomaco?

“Quella col Pescara, non l’ho ancora digerita, credo che abbiamo giocato una buona gara. Peccato perché l’ultimo periodo abbiamo avuto tanta sfortuna in certi episodi, mi viene in mente il gol di testa di Provedel, la fotografia di un periodo molto sfortunato”.

© Riproduzione riservata
Altre notizie
Domenica 27 Settembre 2020
18:00 Cosenza Cosenza, si studia un triplo colpo in entrata 17:50 Cittadella Cittadella, Venturato: "Bel segnale, la strada è quella giusta" 17:00 Primo piano Serie B, Cremonese-Cittadella 0-2: granata corsari allo 'Zini' 16:30 Brescia Brescia, si lavora per anticipare l'arrivo di Fridjonsson 16:00 Cremonese Cremonese, si avvicina Volta
15:30 Salernitana Salernitana, Fella nel mirino del Foggia 15:00 Primo piano Serie B, Reggiana-Pisa: le probabili formazioni 14:30 Primo piano Serie B, Cremonese-Cittadella: le formazioni ufficiali 14:00 Primo piano Pedullà: "Reggina, piace Situm" 13:58 Pescara Il Centro: "Pescara in rodaggio, un pari col Chievo aspettando i rinforzi" 13:39 Chievo Verona L'Arena: "Chievo, il passo è giusto" 13:28 Spal UFFICIALE - Spal, dal Sassuolo arriva Sala 12:30 Brescia Bresciaoggi: "Le Rondinelle cadono, si rialzano, rimediano e resistono in inferiorità" 12:14 Frosinone Ciociaria Oggi: "Frosinone, falsa partenza: allo 'Stirpe' vince l'Empoli" 12:08 Pordenone Tuttosport: "Che bel Pordenone!" 12:04 Cittadella Cittadella, i convocati di Venturato per la Cremonese 11:55 Cremonese Cremonese, i convocati di Bisoli per il Cittadella 11:45 Salernitana La Città: "Salernitana, fortuna e rabbia" 11:40 Ascoli Corriere Adriatico: "Ascoli, Lovric nicchia. Rispunta Sabiri" 11:31 Empoli Il Tirreno: "Empoli, avvio super: sbancato Frosinone" 11:24 Pisa Il Tirreno: "Pisa, si può tornare a sognare. Sfida appetitosa a Reggio Emilia" 11:12 Cosenza Gazzetta del Sud: "Cosenza in rodaggio: solo un pari in casa con l'Entella" 11:01 Pisa Pisa, D'Angelo: "Contro la Reggiana ci aspetta una gara dura, servirà grande intensità" 10:50 Virtus Entella Il Secolo XIX: "Entella, pari a Cosenza tra certezze e dubbi" 10:35 Flash news Serie B, oggi si completa la 1a giornata 10:18 Lecce La Gazzetta del Mezzogiorno: "Il Lecce cammina piano, solo un pari col Pordenone" 10:06 Ascoli Ascoli, Cavion: "Contento di aver segnato perchè so dell'interessamento del Brescia". Poi rettifica: "Ma sono stato frainteso..." 09:59 Reggiana Reggiana, Alvini: "Proveremo a imporre il nostro gioco. Obiettivo salvezza" 09:14 Primo piano La Gazzetta dello Sport: "Il Vicenza prende Jallow. Volta verso Cremona. Chievo: Ciciretti. Il Cosenza prepara un tris di colpi" 09:00 Virtus Entella Entella, Tedino: "Il pareggio non ci soddisfa, potevamo fare molto di più"