Menù Notizie

Castellacci (Lamica): "La ripartenza è una grande vittoria, fermarsi di nuovo sarebbe una tragedia. Sulla quarantena..."

di Marco Lombardi
Foto Articolo
Castellacci

"Diciamolo, la ripartenza dei campionati è già una grande vittoria. Buona parte del merito va alla Figc che non si è fermata ai primi ‘no’ e ai muri che la politica ha alzato in questi mesi". Dalle colonne del Corriere dello Sport, il professor Enrico Castellacci, storico medico della Nazionale azzurra ed attuale presidente della Libera Associazione Medici Italiani del Calcio (Lamica), commenta la decisione di far riprendere i campionati. "Sta ripartendo il mondo, i locali si riempiono, i negozi riaprono, nelle strade scorre vita. Mi sembra giusto che anche un’industria importante come quella del calcio abbia le stesse possibilità - ha aggiunto Castellacci -. Quarantena? Se volontà federale e volontà politica coincidono e se tutti hanno scelto di andare avanti, come sembra, perché non pensare a una riduzione della quarantena a sette giorni? Soltanto così il campionato potrebbe andare avanti. Le condizioni sanitarie del Paese continuano a migliorare, bisogna accorciare i tempi del ritiro fiduciario dove comunque la squadra, escluso il positivo, continuerebbe ad allenarsi ma senza poter giocare. Quattordici giorni sono troppi e la normativa del ministero della salute è del 21 Febbraio. Nel frattempo è mutato lo scenario. La diminuzione della curva epidemiologica ci porta a sperare che non ci saranno nuovi contagi. Potrebbe però accadere il contrario, specialmente quando ripartirà il campionato e ogni turno si muoveranno 3.000 persone in 10 diverse città tra calciatori e addetti ai lavori. Cominciare è un successo, fermarsi di nuovo sarebbe una tragedia”.

Altre notizie
Lunedì 06 Luglio 2020
13:36 Virtus Entella Il Secolo XIX: "Entella, mancano i gol degli attaccanti" 13:30 Spezia Spezia, rientrano in gruppo Ramos e Marchizza 12:22 Juve Stabia Il Roma: "Juve Stabia, non puoi sbagliare" 12:04 Flash news Meggiorini: "Io al Chievo tenevo per davvero, ma è venuto meno il rispetto..." 11:54 Pescara Pescara, oggi l'esonero di Legrottaglie. Contattato Sottil
11:30 Primo piano Monza: primo ciclo di tamponi, tutti negativi 11:15 Pordenone Messaggero Veneto: "Pordenone, la A in 180': due partite per puntare al secondo posto" 11:05 Flash news Lutto nel calcio: è morto Giuseppe Rizza 10:49 Frosinone Ciociaria Oggi: "La stagione del Frosinone si decide in sei giornate" 10:30 Ascoli Ascoli, oggi accertamenti per Scamacca 10:17 Empoli Empoli, idea Giacomelli 10:00 Benevento Benevento, nel pomeriggio la ripresa: da valutare Barba e Viola 09:45 Benevento Il Sannio Quotidiano: "Benevento, stretta per Glik: accordo sempre più vicino" 09:30 Trapani Giornale di Sicilia: "Il Trapani a passo di carica, ora sei gare tutte d'un fiato" 09:17 Salernitana Le Cronache: "Salernitana in emergenza, Ventura spera in Cicerelli" 09:03 Salernitana Il Mattino: "Salernitana, il mal di trasferta sulla via dei playoff. Il valzer delle punte"
Domenica 05 Luglio 2020
22:10 Primo piano ESCLUSIVA TB - Pescara: Legrottaglie a rischio, 2 nomi per il possibile sostituto 22:08 Pescara Pescara, Sebastiani: "Su Legrottaglie decido domani, ma qualche problema c'è... Zeman? No" 22:00 Benevento Benevento, suggestione Mandzukic. C'è anche la Fiorentina 21:53 Benevento Benevento, per Glik balla un milione 20:30 Juve Stabia Juve Stabia: da stasera squadra in ritiro a Castellammare 19:30 Empoli Empoli: domani la ripresa degli allenamenti 18:52 Trapani Trapani, l'ex ds Rubino piace forte a un club di C 18:44 Livorno Il Tirreno: "Livorno, Mazzeo capitano è un altro affronto: la rivolta dei tifosi" 18:31 Ascoli Ascoli: domani doppia seduta di allenamento 17:00 Livorno Livorno, l'ex Silvestre riparte dalla C? 16:00 Frosinone Salvi rompe il digiuno: il Frosinone torna al gol dopo quasi 400 minuti 15:00 Calciomercato Benevento, Remy: "Offerta del Lille troppo bassa. I giallorossi mi hanno dato un'altra opportunità" 14:30 Pisa Il Tirreno: "Siega e Marin, l'oro di Pisa" 14:00 Ascoli Ascoli, Pulcinelli: "Restiamo umili, è ancora tanta la strada"