Menù Notizie

Progna: "Bari? Il compito di Iachini non sarà semplice. Dopo quella finale playoff..."

di Redazione Milano
Foto

Domenico Progna ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni della testata

sportiva News.Superscommesse.it. L’attuale responsabile del settore giovanile del

Campobasso, la squadra della sua città e con la quale ha debuttato nel grande

calcio, in questo estratto ha espresso un parere sul difficile momento del Bari,

formazione nella quale Progna ha militato per due stagioni.

Molto diversa è la situazione del Bari. Non troppo tempo fa disse che vedeva più

probabile la cessione del Napoli da parte dei De Laurentiis piuttosto che del

Bari, parere condiviso da molti. Secondo lei può essere cambiato qualcosa dopo

il traumatico epilogo della scorsa stagione e le difficoltà che si stanno

incontrando in quella attuale, con i tre cambi di allenatore?

“Non conosco i piani dei De Laurentiis, ma tra due o tre anni arriverà il momento

di scegliere. A Napoli hanno fatto qualcosa di enorme vincendo lo scudetto e

qualificandosi spesso in Champions, ma ripetersi non è facile e lo abbiamo visto.

Quella di Bari potrebbe essere la piazza giusta per provare a rifare qualcosa di

importante, anche senza toccare quei picchi. Che questa stagione sarebbe stata

travagliata era purtroppo da mettere in preventivo. Ripartire dall’ultimo minuto di

quella finale playoff era difficilissimo. Per farlo si sarebbe dovuta costruire una

rosa in grado di dominare il campionato. Non so se sia stato commesso qualche

errore di valutazione dopo l’esonero di Mignani. Il compito di Iachini non sarà

semplice, ma qualora riuscissero a qualificarsi per i playoff tutto diventerebbe

possibile”.

Lei ha toccato con mano l’entusiasmo della piazza in quel 1991 in cui eravate

partiti sognando la Coppa Uefa con grandi nomi, salvo poi finire poi in B e

impiegando due anni per risalire. Il San Nicola era stato inaugurato da un anno e

ci fu il record di abbonamenti. Riferendosi a quell’annata storta ha poi parlato di

“peccati di presunzione e superficialità”. Vede parallelismi con l’epoca attuale?

“Sì, qualche analogia può esserci. L’anno prima la squadra si salvò alla penultima

giornata battendo il Milan di Sacchi, ma Salvemini fu esonerato dopo due giornate

del campionato successivo ascoltando gli umori della piazza che voleva cambiare.

Fu costruita una rosa forte, ma purtroppo la svolta negativa coincise con il grave

infortunio di Joao Paulo contro la Sampdoria alla seconda giornata. La società non

lo sostituì e ci trascinammo tutto l’anno il problema del gol, pur subendone pochi.

Quest’anno può essere stato sbagliato qualcosa a livello di programmazione, ma

come ho detto era difficile ripartire con la “zavorra” di quella finale playoff”.

Altre notizie
Giovedì 29 Febbraio 2024
23:00 Cosenza Cosenza: proseguono i lavori in tribuna Rao 22:00 Bari Bari: proseguono gli allenamenti degli uomini di mister Iachini 21:44 Cremonese Pedullà: "Ballardini-Cremonese, si tratta per la risoluzione: c'è il Sassuolo" 21:00 Ascoli Ascoli: prosegue la preparazione dei bianconeri 20:00 Parma Parma, il ds Pederzoli: “Contro la Ternana dovremo farci trovare pronti”
19:00 Ternana Ternana: domani la rifinitura 18:00 Sampdoria Sampdoria: prosegue la preparazione dei blucerchiati 17:00 Modena UFFICIALE - Modena: Vukusic agli estoni del Nömme Kalju FC 16:00 Flash news Serie B, la classifica marcatori: comanda Pohjanpalo, re 'Pietro' arriva in doppia cifra 15:30 Modena Modena, Abiuso: "C'è rammarico per il pari contro il Pisa" 15:00 Parma Parma, osservatori del BVB a Terni: Man sotto la lente d'ingrandimento 14:30 Venezia Venezia, Bjarkason: "Vittoria importante, siamo già concentrati sul Como" 14:00 Primo piano Serie B, le decisioni del Giudice Sportivo: sette calciatori fermati per un turno 13:45 Esclusive TB ESCLUSIVA TB - Schira: "Catanzaro, Stoppa cambia procuratore" 13:42 Spezia Spezia, Macia: "Con la FeralpiSalò duro passaggio a vuoto. Piena fiducia in D'Angelo. A Bari per rialzarci" 13:38 Flash news Serie B, le designazioni arbitrali della 28a giornata: Zufferli per il clou Como-Venezia, derby di Calabria a Fabbri 12:23 Ascoli Corriere Adriatico - Mengoni: "Ascoli, il tuo futuro nelle prossime 4 partite" 12:20 Ternana Il Messaggero - Fere, a Palermo la svolta 12:01 Bari GdM - Bari, ecco cosa non va 11:55 Bari La Repubblica - Bari, pensa a salvare la pelle 11:25 Venezia Venezia, Niederauer: "Troppi i 50 milioni spesi negli ultimi tre anni. Terzo ban della Fifa? Falso. Siamo in contatto con diversi investitori..." 11:07 Palermo GazzSport - Palermo, che spreco! Quanti punti persi con le squadre in lotta per la salvezza 10:46 Flash news Binda (GazzSport): "Piange il Palermo, malgrado un mercato altisonante" 10:15 Catanzaro GdS - Il Catanzaro ha ritrovato la solidità. Petriccione: "Una buona prova" 10:11 Cosenza GdS - Cosenza, da Parma solo note liete. Ottime risposte dagli acquisti di gennaio 10:06 Sampdoria Il Secolo XIX - Sampdoria, non 'cambi' mai 09:50 Ascoli RdC - Ascoli, quello su D’Uffizi era rigore. Altro torto, ma ora serve vincere 09:38 Reggiana QS - Reggiana, il calendario fa paura. Ad Ascoli per sterzare. La volata sarà calda 09:17 Cittadella MdP - Il Cittadella sconfitto anche a Venezia. La crisi non si ferma 09:15 Top e Flop La Top11 della 27esima Giornata