Menù Notizie

ESCLUSIVA TB - Breda: "Genoa, fai in fretta o diventa dura. Como, avvio condizionato dalla vicenda Gattuso. Cosenza, ancora tu ma nessun contatto”

di Marco Lombardi
Breda
Breda

Ai microfoni di TuttoB.com è intervenuto Roberto Breda, già tecnico tra le altre di Reggina, Latina, Ternana, Perugia e Livorno. 

Come spiega le grandi difficoltà incontrate dalle tre retrocesse dalla Serie A? Problemi di adattamento alla categoria o c’è dell’altro?

“Dopo una retrocessione l’ambiente è sempre un po’ depresso. Peraltro si tratta di piazze importanti, alcune delle quali hanno fatto la Serie A per tanti anni, di conseguenza diventa difficile calarsi nella mentalità di un campionato tostissimo come quello cadetto; perché un conto è salvarsi in Serie A, un altro dover vincere per forza in B. Detto questo, il Genoa ha più possibilità rispetto al Cagliari e, a maggior ragione, al Venezia di agganciare uno dei primi due posti, però bisogna fare in fretta altrimenti diventa dura…”.

È il Sudtirol la rivelazione del campionato?

“Al momento sì, ma in B basta poco per svoltare o precipitare. All’inizio della stagione il Sudtirol sembrava la vittima sacrificale, poi con l’arrivo di Bisoli in panchina ha cambiato passo, inanellando una serie straordinaria di risultati positivi. Questa è la dimostrazione che la figura del tecnico è molto importante”.  

Il Frosinone capolista è sufficientemente attrezzato per arrivare in fondo?

“Secondo me sì, perché è una società abituata a disputare questo tipo di campionati. Grosso è un bravo tecnico, che ha fatto tesoro delle esperienze degli anni passati, e il direttore Angelozzi lo reputo un 'fenomeno', avendo vinto a La Spezia e in altre piazze importanti. Ci sono tutti i presupposti per fare bene: la squadra gioca un buon calcio e dispone di un’identità ben marcata”.

Strano vedere laggiù il Como grandi firme…

“L’avvio difficile è dipeso in gran parte dalle vicissitudini di Gattuso che hanno condizionato tanto la squadra impedendole di acquisire una precisa identità. Certo, i nomi sono importanti ma, come dimostrano Genoa e Cagliari, non sono tutto e la B, specie questa, è un campionato che non aspetta nessuno”.  

Quanto potrà influire il mercato di gennaio sul prosieguo della stagione?

“Certamente è importante perché permette di colmare le lacune, ma se manca un’identità di squadra le difficoltà restano. In altri termini, tutte, chi più e chi meno, faranno mercato, ma non tutte ne trarranno giovamento”.

Le favorite per la promozione?

“Non saprei… Come ogni anno la B è terribile. Frosinone e Reggina sono quelle più avanti a livello di identità, però mi aspetto qualcosa di più dal Genoa, piuttosto che dal Cagliari e da altre squadre che, attualmente, sono attardate”.

A Cosenza ogniqualvolta cambia l’allenatore circola il suo nome per la successione. Ci sono stati contatti?

“Hai detto bene (ride, ndr), è una giusta osservazione, ma non c’è mai stata una vera e propria trattativa”.

Chi vince i Mondiali?

“Simpatizzo per la Spagna. Luis Enrique è spettacolare, persona vera e fuori dagli schemi nonostante le batoste che ha ricevuto dalla vita. Spero vincano le Furie Rosse”.

Altre notizie
Domenica 27 Novembre 2022
13:22 Primo piano Serie B, Reggina-Benevento al 45': amaranto avanti 2-0 11:44 Flash news Serie B, Reggina-Benevento: le formazioni ufficiali 11:35 Venezia Il Gazzettino: “Venezia, Vanoli: 'Ora pretendo un passo avanti da tutti i ragazzi'" 11:32 Palermo GazzSport: "Corini senza timori: 'Il Palermo cresce. Lo dimostrerà'" 11:29 Brescia Brescia, interrotto il silenzio stampa. Cellino: "Ringrazio la squadra e Clotet"
11:24 Ternana GazzSport: "Ternana, salta Lucarelli: ecco i primi nomi per la sostituzione" 11:20 Primo piano Ternana, Bandecchi: "Lucarelli non morirà di fame. Con la media delle ultime 5 giornate si retrocede" 11:08 Ascoli Corriere Adriatico: "L'Ascoli in emergenza ma cerca i tre punti a Bolzano" 10:56 Genoa Tuttosport: "Il Genoa a Perugia per ridare l'assalto alla zona Serie A" 10:51 Perugia La Nazione: "Genoa forte, ma il Perugia deve vincere" 10:27 Cagliari L'Unione Sarda: "Cagliari, Lapadula suona la carica" 10:23 Frosinone Ciociaria Oggi: "Uno 'Stirpe' sold out per far volare il Frosinone" 10:16 Bari GdM: "Il Bari mette la freccia: a Como per sprintare" 10:12 Como La Provincia: "Como, Cerri e Cutrone per l'assalto al Bari" 10:07 Cosenza GdS: "Il Cosenza tenta l'assalto alla... Cittadella" 10:05 Spal RdC: "Spal, Brescia apre il mese delle risposte" 10:00 Primo piano Serie B, 14^ giornata: le probabili formazioni delle gare odierne 09:39 Brescia GdB: "Brescia, si riparte. Stavolta il ritorno alla vittoria non è optional" 09:36 Flash news Serie B, Reggina-Benevento: le probabili formazioni 09:23 Benevento Il Sannio Quotidiano: "Benevento a Reggio Calabria per il bis" 09:16 Reggina GdS: "Reggina... a pranzo col Benevento di Cannavaro" 09:09 Parma GdP: "Parma, che brutta scoppola: il Modena fa due tiri e vince" 09:03 Modena Gazzetta di Modena: "Modena, impresa nel derby emiliano: Parma battuto al Tardini dopo 39 anni" 08:55 Pisa Il Tirreno: "L'acuto di un grande Pisa" 08:46 Ternana La Nazione: "Ternana, debacle a Pisa: esonerato Lucarelli" 08:39 Flash news Serie B, oggi si chiude la 14a giornata: il programma
Sabato 26 Novembre 2022
21:43 Primo piano UFFICIALE - Ternana: esonerato Lucarelli 21:30 Pisa Pisa, D’Angelo: “Partita approcciata e condotta molto bene, sono contento” 21:00 Palermo Palermo: i convocati contro il Venezia 20:25 Primo piano ESCLUSIVA TB - Ternana, traballa la panchina di Lucarelli. Tre nomi per la successione