Menù Notizie

Giornale di Sicilia: "Palermo, arriva un mese di fuoco tra scontri diretti e partite verità"

di Marco Lombardi
Foto
© foto di Rosario Carraffa/TuttoPalermo.net

Se il vero Palermo sia quello scintillante visto tra metà settembre e i primi di ottobre oppure quello arrancante visto tra metà ottobre e i primi di novembre sarà l’ultimo ciclo di partite del 2023 a dirlo: sei impegni in trenta giorni per chiudere il girone d’andata e capire da un lato se la squadra abbia definitivamente lasciato alle spalle il momento critico, dall’altro su quali reparti servirà intervenire con più urgenza nel mercato invernale. Sarà il match con la Ternana ad aprire il filotto di fine anno: classifica alla mano dovrebbe essere quello più favorevole ai rosa, ma le disfatte recenti suggeriscono di non guardare il numero di punti conquistati né lo stato di forma dell’avversario. Gli umbri hanno cambiato guida tecnica a inizio novembre, con Breda al posto di Lucarelli, e sono reduci da un beffardo pareggio con lo Spezia (altra squadra che di recente ha optato per un cambio in panchina); in casa hanno perso quattro partite su sette, comprese le ultime due, ma nell’ultimo precedente interno hanno impartito una sonora lezione al Palermo.

Quel 3-0 senza appello di tredici mesi fa non dovrebbe comunque preoccupare Corini, sia perché nel frattempo i valori in campo si sono ribaltati sia perché l’organico a sua disposizione mira dritto al salto di categoria, per quanto alcuni elementi non abbiano ancora per ormato come ci si aspettava Battendo la Ternana i rosa potranno arrivare in fiducia agli impegni successivi, tutti contro squadre in piena corsa per la promozione o comunque in risalita dopo un avvio complicato: il prossimo impegno casalingo sarà il 1° dicembre con il Catanzaro, che nonostante stia scendendo in classifica settimana dopo settimana non ha mai perso l’organizzazione di gioco e la cattiveria sotto porta che ha sorpreso tutti nelle prime giornate; i giallorossi pagano soprattutto una difesa troppo ballerina (terza peggiore in B con 18 gol subiti) e il Palermo ha già dimostrato più volte di andare a nozze contro le retroguardie che lasciano spazi in campo aperto.

Dopo sarà il turno del Parma capolista, al momento lontano sei punti ma con pochissimi punti deboli, soprattutto tra le mura amiche (appena tre reti incassate in sette partite): a Lecco è uscito battuto dopo aver giocato più di un’ora in inferiorità numerica, ma è comunque andato vicino al pareggio e può contare su un eccellente arsenale offensivo. Il girone di andata si chiuderà il 26 dicembre, quando al Barbera arriverà una Cremonese rinvigorita dall’avvento in panchina di Stroppa e dall’esplosione realizzativa di Coda, capocannoniere a quota 9: il Palermo è riuscito a limitarlo in entrambi gli impegni dello scorso campionato, quando il bomber vestiva la maglia del Genoa, ma dovrà ripetersi per rallentare i grigiorossi (che nel frattempo hanno recuperato 6 punti ai rosa, portandosi a -1) nella loro rincorsa alla Serie A.

Altre notizie
Sabato 9 Dicembre 2023
11:52 Flash news Gautieri a TMW: "Il Parma ha una rosa incredibile. Mi piace molto il Catanzaro. E aspetto la risalita di Bari e Palermo" 11:49 Catanzaro GazzSport: "Catanzaro, Vivarini sfida il Pisa: 'Successo di Palermo è il passato'" 11:45 Palermo CorSport: "Palermo, alla disperata ricerca di sè stesso c'è anche Brunori" 11:43 Palermo La Repubblica: "Rosa, la spinta dei tifosi. In duemila a Parma per incitare il Palermo” 11:25 Feralpisalò GdB: "FeralpiSalò a Terni: una sfida che vale un pezzo di speranza"
11:08 Lecco La Provincia: "Lecco, oggi la Samp. Scontro salvezza. Oltre mille tifosi al seguito" 10:45 Sampdoria La Repubblica: "Pirlo vuole una Sampdoria d'assalto: 'Partire forte, altrimenti sono guai'" 10:07 Cremonese La Provincia: "Cremonese all'assalto per rimanere in corsa" 10:02 Catanzaro GdS: "Il Catanzaro ospita il Pisa con la voglia di restare in alta quota" 09:41 Cosenza GdS: "Il Cosenza prova a rialzarsi a Cittadella" 09:32 Sudtirol Corriere dell'Alto Adige: "Sudtirol, oggi il debutto in panchina di Valente" 09:24 Bari GdM: "Bari, tre punti per ripartire" 09:07 Spezia La Nazione: "Spezia, grinta e umiltà per la sfida salvezza. D'Angelo: 'Sulla strada giusta, servono punti'" 09:00 Primo piano Serie B, in campo per la 16a giornata: le probabili formazioni 08:58 Pisa QS: "Pisa incerottato ospite in Calabria. E ora è in dubbio anche Valoti. Aquilani: 'Faremo valutazioni sul mercato'" 08:52 Ternana QS: "Ternana, big match da non perdere. Breda: 'Gara ostica ma c’è entusiasmo'" 08:49 Ascoli QS: "Non c'è tempo da perdere. Ascoli, una sfida delicata" 08:40 Flash news Serie B, al via oggi la 16a giornata. Il programma
Venerdì 8 Dicembre 2023
23:00 Sampdoria Sampdoria: i convocati contro il Lecco 22:00 Cosenza Cosenza: i convocati contro il Cittadella 21:23 Esclusive TB ESCLUSIVA TB - Schira: "Ascoli, Millico in uscita a gennaio" 21:00 Pisa Pisa, Aquilani: “A parte Torregrossa e Calabresi stiamo bene, anche se Valoti ha avuto in settimana un po’ di influenza“ 20:00 Parma Parma: prosegue la preparazione dei crociati 19:30 Ternana Ternana: i convocati contro la Feralpisalò 19:00 Cremonese Cremonese, Stroppa: “Abbiamo le carte per giocarcela contro il Venezia” 18:30 Feralpisalò Feralpisalo: i convocati contro la Ternana 18:00 Ascoli Ascoli, Castori: “Serviranno testa, cuore e gamba” 17:00 Palermo Palermo: rosanero al lavoro questa mattina 16:00 Bari Bari, riecco Ahmetaj e Menez: i convocati per il Sudtirol 16:00 Sudtirol Sudtirol, Valente: "Settimana piena di lavoro. Per me è una grande occasione"